News

Italia vs Olanda. E non si tratta di Football

Photo by Aaron Burden

 

L’Italia sceglie di tentare il tutto per tutto per bloccare il “trasferimento” di EMA ad Amsterdam, deciso giusto poche settimane fa.

Milano, ricordiamo, ha infatti perso la possibilità di ospitare l’Agenzia europea dei medicinali dopo che una votazione tra i membri del blocco si è conclusa con un pareggio con l’Olanda: i funzionari dell’UE hanno dunque preso la loro decisione finale tramite sorteggio, scelta che ha suscitato non poche polemiche.

La controversa decisione presa a Bruxelles lo scorso anno sarebbe costata tra l’altro all’Italia £ 1,5 miliardi.
E ora, secondo il sito di notizie politiche Politico.co.uk, tre eurodeputati italiani, Paolo De Castro, Patrizia Toia ed Elisabetta Gardini, avrebbero deciso di combattere tale scelta usando il potere del Parlamento.
Pare che Amsterdam non abbia nemmeno i requisiti necessari per ospitare l’EMA entro le scadenze fissate del marzo 2019.

D’altronde, con le monetine non si decidono più neanche le partite di calcio: sarebbe stato forse più opportuno andare subito ai calci di rigore.