Mercato Integratori, in crescita l’e-commerce di farmacie e parafarmacie

photo by Nataliya Vaitkevich

 

Il mercato degli integratori alimentari per il primo semestre del 2021 mostra segno positivo: +5,3% nei volumi di vendita nei canali distributivi fisici, +43% nel canale online rappresentato solo dall’e-commerce di farmacie e parafarmacie. In crescita del 20% il fatturato della Vendita Diretta.

Questi i dati dello studio condotto da Integratori Italia – Unione italiana Food, con i dati raccolti da New Line Ricerche di Mercato, e Avedisco (Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori).

I dati di New Line (e IRI per la parte di Gdo) annalizzando, accanto ai tradizionali canali distributivi offline (quindi farmacia, parafarmacia e Grande Distribuzione Organizzata), un canale che sta vivendo un forte sviluppo: il cd “canale online”, che include l’e-commerce di farmacie e parafarmacie, escludendo però vendite su altre piattaforme (es. Amazon).

I cittadini stanno imparando a prestare maggiore attenzione alla propria salute e benessere. In questi ultimi mesi in molti hanno fatto ricorso agli integratori, contribuendo ad un incremento del fatturato del 7,4% rispetto allo stesso periodo 2020 e facendo registrare un volume d’affari complessivo di oltre 2 miliardi di euro. Secondo i dati Avedisco, nel 1° semestre del 2021 il settore si rivela in “ottima salute, generando un fatturato di 210,9 milioni di euro e confermando la tendenza di crescita in termini di occupazione con 335.890 incaricati alla vendita”. I dati di fatturato e di occupazione trainano positivamente il comparto nella vendita diretto: + 20% e +37% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Tutti i canali distributivi – a eccezione della parafarmacia che vede una contenuta flessione  – registrano un balzo in avanti nei volumi di vendita. Complessivamente il primo semestre si chiude con segno positivo (+5,3%), registrando la vendita di oltre 137 milioni di prodotti. Il canale distributivo di riferimento continua ad essere la farmacia, che da sola rappresenta il 76,3% del valore complessivo del fatturato italiano. Alle spalle di questo, si inserisce il canale della parafarmacia – il cui valore si assesta a 170,3 milioni di euro (+1,4%). Al terzo posto, si trova il canale online che registra il più alto tasso di crescita rispetto all’anno precedente con un fatturato di oltre 162,2 milioni di euro (+49,4%). A chiudere, il canale della GDO, legato ai corner e scaffali dei super e ipermercati, che registra una crescita del +12,7%.