News

Salute sempre più “a portata di mano”. Ecco la nuova App che fa l’Elettrocardiogramma

photo by Luke Chesser

Da oggi l’App Ecg su Apple Watch Series 4 permetterà di effettuare un elettrocardio-gramma direttamente dal polso, registrando il battito cardiaco nel momento in cui si avvertono battiti accelerati o irregolari. La funzione, che consente duenue di raccogliere dati importanti anche per i medici, è disponibile in 19 Nazioni europee, compresa l’Italia.

Le notifiche della App consentiranno di controllare il battito e invieranno segnalazioni in caso di alterazioni della fibrillazione atriale. In questi anni la Apple ha lavorato insieme alla FDA per ottenere la classificazione de novo per l’App Ecg e le notifiche di ritmo cardiaco irregolare disponibili da oggi come parte dell’aggiornamento gratuito a watchOS 5.2 – rendendole in tal modo usufruibili ‘over the counter’.

I nuovi elettrodi integrati nel cristallo posteriore e nella corona digitale su Apple Watch Series 4 interagiscono con l’App. Per fare un elettrocardio-gramma gli utenti lanciano la nuova App Ecg tenendo il dito indice sulla corona digitale: il circuito si chiude e vengono misurati i segnali elettrici che attraversano il cuore. Dopo 30 secondi il ritmo cardiaco viene classificato come fibrillazione atriale, ritmo sinusale o risultato non conclusivo. Tutte le registrazioni vengono archiviate in maniera sicura nell’App Salute su iPhone. Cosicché gli utenti passano anche condividere i risultati con i medici. In Apple Watch Series 1 o modelli successivi si trova il cardiofrequenzimetro ottico grazie al quale la funzione di notifica di ritmo cardiaco irregolare di tanto in tanto monitorerà in background il ritmo cardiaco dell’utente per verificare la presenza di segnali anomali nella ritmicità cardiaca.

Un trial clinico con circa 600 partecipanti ha confermato l’efficacia dell’App, dimostrando che l’applicazione ha una sensibilità del 98,3% nel classificare la fibrillazione atriale e una specificità del 99,6% nel classificare il ritmo sinusale nelle registrazioni classificabili. Nello studio, l’App Ecg è stata capace di classificare la granparte (l’87,8%) delle letture effettuate.

Apple Italia ha dichiarato che l’App e la funzione di notifica di frequenza cardiaca irregolare “aiuteranno gli utenti a identificare possibili sintomi di fibrillazione atriale, l’aritmia più diffusa”.